I prezzi delle materie prime stanno subendo variazioni giornalmente.
Chiedici un preventivo personalizzato per ottenere la nostra migliore offerta e bloccare il prezzo!

Sanitari per Disabili, guida alla scelta

Il bagno, purtroppo, nasconde spesso al suo interno piccole e grandi insidie, che possono diventare un ostacolo insormontabile e abbassare drasticamente la qualità di vita di una persona con disabilità motorie. La scelta di sanitari per disabili diventa, perciò, una priorità per numerose famiglie, che permette di tornare a vivere la propria quotidianità in modo agevole e sicuro.

Il bagno, infatti, è uno degli ambienti più pericolosi della casa, vista la scivolosità creata da eventuali ristagni di acqua o a causa di metrature spesso insufficienti. Ciò si traduce in estreme difficoltà di manovra, per esempio, per le persone in carrozzina o con un caregiver al seguito, aumentando l'incidenza di cadute e impedendo la giusta igiene personale.

Scopriamo insieme alcuni preziosi consigli per tornare a vivere il bagno in totale serenità e sicurezza, scegliendo i giusti sanitari e ausili per disabili.

Sanitari per Disabili

Sanitari per Disabili: presidi e ausili

Un primo consiglio fondamentale è quello di installare WC e bidet specifici per disabili: si tratta, generalmente, di sanitari rialzati e dalla forma tale da agevolare la pulizia sia autonoma che da parte di terzi. Potreste addirittura valutare l’installazione di un sollevatore automatico o di un WC giapponese, cioè un vaso che integra in sé la funzionalità del bidet e nel quale è possibile lavarsi in piena sicurezza. In questo modo, saranno garantiti alti standard igienici e aumenterà lo spazio di manovra all’interno del bagno, limitando possibili cadute e colpi contro sporgenze varie.

Un altro fondamentale aiuto per chi ha difficoltà motorie è quello dato dall’installazione di presidi e ausili per disabili, come i maniglioni a muro, ai quali il disabile può appoggiarsi per aiutarsi sia in fase di seduta che all'interno della doccia per mantenere maggior equilibrio.

Anche la vasca o la doccia vanno accuratamente scelte: queste, infatti, possono risultare particolarmente pericolose, poiché il disabile non riesce a sollevare le proprie gambe per entrare o uscire da esse oppure perché non adatte ad ospitare anche un caregiver. È fondamentale, quindi, scegliere delle vasche per disabili, dotate di sportellino e di un comodo sedile interno, dove potersi accomodare senza rischiare di scivolare. Discorso simile per quanto riguarda la doccia: in questo caso è preferibile installare piatti filo pavimento, così da evitare eventuali dislivelli che possono causare incidenti o ostacolare il passaggio di una carrozzina. Inoltre, come abbiamo visto, consigliamo l'installazione di pratici maniglioni, schienali e seggiolini interni.

Un ultimo aspetto da considerare è quello della scelta del lavabo: in questo caso è preferibile scegliere modelli antischizzo e ribassati, utilizzabili anche da seduti.

Sanitari per Disabili: i prezzi

Per quanto riguarda i prezzi dei sanitari per disabili, ovviamente, questi variano a seconda della tipologia di sanitario e della sua composizione: si parte, infatti, da prezzi contenuti per linee più semplici ma comunque funzionali, fino a raggiungere somme più importanti qualora decidessimo di installare un WC giapponese o con sistema di rialzo meccanico.

Chiedici un preventivo ora per ottenere il miglior prezzo garantito.

 


Tutti i prezzi sono indicati in EUR e includono l'iva. I costi di spedizione, se presenti, sono indicati a parte.
I prezzi barrati sono i prezzi di vendita suggeriti dai produttori.